QUESTO PORTALE WEB UTILIZZA COOKIES TECNICI Ulteriori informazioni.

Ministero della pubblica amministrazione

logo

 

Gentilissimi, 
il 27 maggio alla Fornace di Bellaria Igea Marina prende il via #BIM2040, il percorso che ci porterà a stilare il Piano Strategico della città e a definirne le linee di sviluppo per i prossimi vent’anni. Vi aspettiamo per una serata che affianca interventi artistici, dalle 19, e riflessioni pubbliche, dalle 20.30. 

Camminiamo e pedaliamo insieme verso una città più sostenibile
Un futuro più sostenibile parte anche dalle nostre piccole azioni. Vi invitiamo a venire a piedi o in bicicletta: si inquina di meno e ci si diverte di più. L’ingresso è in via Fornace, a due passi dal fiume.
 

IL PROGRAMMA DELLA SERATA
dalle 19.00
La forma della città
Proiezioni, musica, performance
La Fornace di Bellaria Igea Marina recupera la sua vocazione di anima produttiva della città, trasformandosi per una sera in fornace creativa. Dove un tempo si costruiva la città di mattoni, ora si fa strada la città dei talenti e delle arti. A raccontarci questa rigenerazione saranno:
 
– Alex Morelli, teaser video
– Tribu (aka Simone Tribuiani), allestimenti artistici
– Giulia Gori e Virginia Grassi (Scuola comunale di musica “Glenn Gould”), pianoforte e violoncello
– Alessio Fattori e Laura Moretti, fotomovie sulla storia della Fornace

dalle 20.30
Ascolto il tuo cuore, città
Idee, pratiche, visione
Una città è molto più che una fila di case o un incrocio di strade. È una comunità di intenti, di idee, di azioni condivise per dare al futuro l’impronta dei nostri desideri. Come dovrà essere Bellaria Igea Marina fra vent’anni? Sostenibile, evoluta, innovativa, responsabile? Quali saranno le parole chiave del suo sviluppo? A disegnare la mappa della città di domani sarà un Piano Strategico che iniziamo a scrivere oggi, insieme, guardando al futuro con gli occhi delle nuove generazioni. Il viaggio parte da quella fornace che ha letteralmente generato la nostra città, permettendoci di costruire le case, gli alberghi e i negozi con cui abbiamo affrontato le sfide del Novecento. La città del 2040 cominciamo a immaginarla proprio lì, in quella fabbrica di mattoni trasformata oggi in un laboratorio di “utopie concrete e sostenibili”: visioni di futuro perfettamente calate nella realtà.

Un angolo di città da riscoprire
Visite e street food
Durante la serata sarà possibile visitare la Fornace (l’interno, il parco e il lago che le sorgono affianco) scoprendo un angolo di città a lungo dimenticato e per l’occasione trasformato da allestimenti scenici, luci e anche sapori d’autore con lo street food di Beestró.
 
Certi della vostra presenza, ringraziamo anticipatamente per l'interesse dimostrato alla nostra città.
 
Il Sindaco,
Filippo Giorgetti

 

In primo piano